• RSS
  • 1- Facebook
  • 2- Twitter
  • 5- You Tube
  • 6- Pinterest

Subscribe to

6 Giu 2016

Al via il FunkyPrize 2016!

Pubblicato da FunkyPrize. No Comments

FunkyPrize 2016

 

Parte oggi, 6 giugno Il FunkyPrize 2016,  il concorso organizzato dal Comitato Premio Marco Zamperini e supportato da un gruppo di una settantina di amici di Marco, appartenenti al mondo produttivo, così come a quello accademico e culturale nazionale, e che sono tra i più importanti influencer del mondo della rete in Italia.

 

Il FunkyPrize intende individuare, segnalare e premiare coloro che, con la loro attività, usano e osano il digitale ispirandosi ai valori di positività, umanità e semplicità che hanno indirizzato le attività e gli insegnamenti di Marco Zamperini e in sintonia con le semplici linee guida del manifesto del concorso:

 

  • Il digitale deve migliorare la vita delle persone
  • Il digitale è connessione, scambio e cooperazione
  • Scambio e cooperazione generano innovazione
  • Innovazione è uso creativo di ciò che esiste già
  • Il digitale è qui e ora.

 

Come per le due passate edizioni, anche la terza edizione sarà sostenuta finanziariamente da alcune organizzazioni e aziende italiane che intendono, con il loro contributo, ricordarne la figura e incentivare chi volesse proseguirne l’attività di promotore dell’innovazione attraverso la rete:  CISCO, CONAD DEL TIRRENO, H-FARM, NTT DATA, FONDAZIONE P&R, VODAFONE.

Collegato al Premio Marco Zamperini ci sarà anche un Premio Speciale si iniziativa di Rete del Dono, riservato alle organizzazioni non-profit.

Ora tocca a voi, cominciate a mandarci le vostre candidature: non vediamo l’ora di vedere cosa oserete quest’anno, digitalmente parlando!

25 Ott 2015

Spazio ai candidati #130: Joobing, il Social dei Servizi

Pubblicato da FunkyPrize. No Comments

Aldo Li Volsi e il suo Joobing, il Social dei Servizi:

“Joobing è il primo progetto totalmente gratuito dedicato a chi cerca e offre servizi che consente di trovare ciò di cui si ha bisogno nella propria zona di preferenza in maniera facile, rapida ed efficiente e nello stesso tempo permette a chi è fornitore di avere maggiori opportunità lavorative.
E’ strutturato con la forma del Social Network per eliminare intermediazioni e semplificare, favorire e agevolare il dialogo tra ogni utente e fornitore.
Joobing nasce da un bisogno spesso non soddisfatto, quello di trovare servizi di qualità e di trovarlo nel minor tempo possibile, magari ad un prezzo che sia onesto e chiaro. Questa esigenza del fondatore è la stessa di tante persone per le quali si è cercato di costruire questo portale.
Joobing nasce dal voler rimettere al centro delle relazioni tra utenti e fornitori l’elemento fiducia, vuole aiutare chi cerca un servizio a farlo in maniera serena e facile e chi offre a poter mettere in mostra le proprie qualità guadagnando in clientela e visibilità.
In un mondo in cui sempre più si fanno acquisti online non solo relativamente a beni ma anche per quanto concerne i servizi, diventa fondamentale trovare dei luoghi sicuri e affidabili in cui poter fare acquisti in serenità, sapendo di trovare in maniera facile e chiara ciò di cui si ha bisogno ma soprattutto sapendo di poter trovare qualità ed efficienza, cosa non sempre facile sia nella realtà che quando si naviga in rete.
Joobing vuole fare questo e molto di più, vuole creare una comunità che faccia rete, che si interfacci e condivida esperienze e opinioni, notizie ed eventi, feedback e giudizi, competenze e servizi. Joobing vuole creare una community in cui l’elemento fiducia assieme all’elemento onestà si mischino con la competenza e diventino un mix ideale per un eccellente servizio.
Joobing è online da un paio di mesi e si può trovare al seguente indirizzo web: www.joobing.it”

Motivazione della candidatura:

“Ritengo che questo progetto risponda appieno ai punti cardine del concorso in questione in quanto sfrutta l’ambito digitale per migliorare la vita delle persone che cercano e offrono servizi e possono contare su tanti strumenti utili per risparmiare tempo e quindi risorse anche economiche e soprattutto evitare truffe e/o fornitori inaffidabili.
In particolare, tra gli altri, la possibilità di reperire informazioni utili alla scelta dai profili reali, la possibilità di visionare feedback e le recensioni di chi ha testato i servizi e la scelta e condivisione dei propri fornitori di fiducia.
Joobing risponde anche pienamente al secondo punto relativo alla connessione, lo scambio e la cooperazione tra gli utenti grazie alle molteplici modalità di interazione, dialogo, condivisione e collaborazione. (gruppi, chat, messaggi privati, bacheca comune, profili personali, geolocalizzazione dei servizi, notifiche in real time delle richieste/offerte inserite, ecc.).
Inoltre gli Admin di Joobing si prodigano, sempre gratuitamente, sia a supporto degli utenti segnalando loro richieste ed esigenze individuate fuori dal portale, sia a supporto dei fornitori pubblicizzando i loro profili e le promozioni da questi ultimi proposte su tutti i canali web utili.
Innovazione è uso creativo di ciò che esiste già:
Quello che una volta era il passaparola tra amici, su Joobing viene riproposto nel web per condividere ciò che funziona premiando i servizi di qualità. Qualità ed efficienza vengono certificate mediante l’assegnazione/sottrazione di punti per ogni azione/evento/prestazione positiva o negativa, che vanno a formare quindi dei veri e propri indici di reputazione per ogni utente.
Il digitale è qui e ora:
Questo progetto è attivo da poco più di due mesi ma ha già suscitato un certo entusiasmo al punto da aver raggiunto circa 400 iscritti al portale e quasi 500 fans sulla pagina ufficiale Facebook (più altri followers sugli altri Social come Twitter, Google+ e LinkedIn).
Si percepisce la grande utilità di questo servizio innovativo e a misura delle esigenze degli utenti.
Joobing è stato inoltre già menzionato su GeekNews.it e dal progetto LE COSE CHE VANNO (su Facebook) ed è seguito da altri media con cui sono in contatto e che a breve ne parleranno.
Questi risultati, per me già molto soddisfacenti, potrebbero trovare un accrescimento importante qualora mi aggiudicassi il premio, che permetterebbe di realizzare investimenti per migliorare il lato grafico e realizzare l’Applicazione Mobile consentendo così un ulteriore sviluppo per favorire una ben maggiore fruizione a vantaggio di un numero più elevato di persone”.

LogoFunkyPrize3_180x180

25 Ott 2015

Spazio ai candidati #129: Young Net

Pubblicato da FunkyPrize. No Comments

Caterina Sasso e il suo Young Net:

“L’idea del progetto Young Net è quello di creare un portale web dedicato ai giovani, uno spazio comune per comunicare, incontrarsi, scambiare idee sui temi più importanti del mondo giovanile: la scuola, l’amicizia, l’amore, le difficili relazioni tra pari e con i genitori, la cultura, la politica e la musica…
Il “Dietro le quinte” del portale è costituito da professionisti del settore sociale, educatori, counselor che stimolano forum di discussione e facilitano l’interazione. L’utilizzo di un linguaggio comune, strumenti di facile accesso comunicativo come foto, canzoni, poesie, video ma anche articoli di giornale, e-book, recensioni, che possono introdurre il tema facilitando e guidando uno scambio autentico, un network in cui idee e proposte vengono valorizzate in uno spazio work in progress di comunicazione e azione.
Gli utenti potranno anche usufruire di uno spazio riservato e protetto con operatori professionisti nella relazione di aiuto. Young Net vuole proporre una visione moderna e digitale di “famosi” settimanali e riviste dedicati al mondo giovanile riproponendo una versione nuova e interattiva a favore anche di coloro che per diverse barriere fisiche, e non solo, hanno una ridotta possibilità di interagire con i propri pari.
Young Net mette insieme la facilità di accesso comunicativo e interattivo del digitale e le risorse esperienziali e relazionali dei giovani”.

Motivazione della candidatura:

“IDEA è una cooperativa sociale di tipo A costituita da professionisti del sociale, in ambito educativo formativo e culturale, promuove iniziative e servizi dedicati alla persona e alla famiglia, all’infanzia e all’adolescenza promuovendo il benessere e la crescita psicofisica dell’individuo.
L’esperienza pluriennale con le nuove generazioni cosiddetti “Nativi digitali” attraverso laboratori esperienziali anche di tipo digitale ci ha permesso di constatare l’importanza di realizzare qualcosa di più concreto e duraturo anche per raggiungere giovani impossibilitati a fare un’esperienza diretta di confronto e scambio con i propri pari. L’idea dunque di creare un vero laboratorio interattivo di crescita reciproca.
Creare un’alternativa e un intreccio tra social network e blog/forum tematici favorendo reti di conoscenze basate non solo sui gusti e gli interessi ma sulle esperienze giovanili e favorendo scambi non solo di natura conoscitiva/informativa ma relazionali – esperienziali quali risorse per creare nuove opportunità.
L’obiettivo generale è quello di educare ad un uso consapevole e critico del digitale valorizzandone le risorse comunicative e interattive ma ponendo al centro la persona e le relazione.
Nello specifico Young Net ha l’obiettivo di superare le barriere fisiche, geografiche, sociali e culturali facilitando, attraverso l’uso critico del digitale, le relazioni tra i giovani.
Young Net è:
• digitale e migliora la vita delle persone, in particolare dei giovani.
• connessione, scambio, cooperazione di informazioni, conoscenze, relazioni, esperienze.
• innovazione: non è soltanto social non è soltanto forum.
• uso creativo di ciò che esiste già: rivisitazione in chiave moderna e digitale delle riviste e dei settimanali giovanili. • qui e ora – hic et nunc: Esserci in relazione.
Young Net è funky”.

LogoFunkyPrize3_180x180

25 Ott 2015

Spazio ai candidati #128: NoCHARITY – PAROLE INCOLORE

Pubblicato da FunkyPrize. No Comments

Nicola Possagnolo e NoCHARITY – PAROLE INCOLORE

“Parole Incolore è un progetto artistico sociale per la creazione di elementi di design (vasi di ceramica, lenzuola e altri complementi d’arredo) resi unici e speciali dalla finitura data dalla pittura a mano. I pittori in questione sono ospiti di una cooperativa sociale trevigiana e hanno alle spalle dei vissuti disagevoli legati a sofferenza psichica ed emarginazione sociale. Abbiamo concretizzato tale progetto proprio grazie al mondo digital, in quanto è stato finanziato con una campagna di crowdfunding in supporto ai media tradizionali, ed è stato realizzato un ecommerce dedicato in cui tali oggetti sono disponibili per l’acquisto nel periodo natalizio.
La grafica del progetto è consultabile nel nostro portfolio all’indirizzo http://noonic.com/it/portfolio/parole-incolore”.

Motivazione della candidatura:

”Parole Incolore si sposa con i valori di questo concorso soprattutto per l’aspetto sociale di inclusione e lotta all’emarginazione in favore di persone svantaggiate, senza fare leva su sentimenti di pietà ma puntando invece sulla realizzazione personale derivante dall’attività manuale, artistica e collaborativa. Con il crowfunding, anche grazie alla collaborazione delle cooperative sociali del territorio, abbiamo raccolto circa 20.000 € da utilizzare per arricchire la comunicazione del valore progettuale, di per sè già efficace ma che, grazie a questo contributo, ha potuto godere di una maggiore popolarità nel web, permettendo di raggiungere un target che altrimenti non sarebbe stato possibile coinvolgere. Un po’ di numeri: 12 malati psichiatrici, 5 assistenti socio-sanitari, 5000 persone coinvolte online, 3 mostre d’arte con affluenza media di 700 p ersone.
I proventi delle vendite online tornano agli artisti stessi, in forma di acquisti per loro utili o necessari (ad esempio medicinali o spese di assistenza fisica/psicologica) e di finanziamento per la creazione di altri laboratori nel territorio, con lo scopo di diffondere attività culturali e sociali, altrimenti non previste, per migliorare la qualità della vita di queste persone.
Ci piacerebbe poter dedicare risorse maggiori a questo progetto, per permettere loro di continuare a portare avanti la propria attività, creando laboratori sempre più professionali, dotati di assistenza specializzata e coinvolgendo un pubblico sempre più ampio”.

LogoFunkyPrize3_180x180

25 Ott 2015

Spazio ai candidati #127: SMART WELFARE INNOVAZIONI SUSSIDIARIETA’

Pubblicato da FunkyPrize. No Comments

Cataldo Boccuni ci parla di SMART WELFARE INNOVAZIONI SUSSIDIARIETA’:

“In un contesto attuale, come quello che attraversiamo in cui tutto o quasi è denominato SMART, l’Idea è immaginare anche il Welfare Intelligente, reso produttivo co/partecipato, solidale e Inclusivo mediante l’Innovazione Sociale, Tecnologica, condividendo in rete le Sapienze Analogiche DELL’ANZIANO in una sorta di scambio Generazionale, potenziato e innovato dalle Tecniche Digitali e rendere possibili attività produttive artistiche ed artigiane. Alcuni esempi.La manipolazione Riabilitativa in Ceramica, il disegno elettronico e la fotografia digitale innovate dalla Fotoceramica Digitale. La Psicomotricità Virtuale Interattiva, messa in atto dal 2008 per consentire a destinatari con patologie Psicomotorie di affinare il coordinamento visivo manuale ed accrescere le autonomie personali, oltre a contrastare la sedentarietà patologica o indotta mediante il movimento terapia posturale anche in carrozzina o a letto, interagendo con la propria immagine ripresa da Webcam. In ultimo ma non meno importante, stiamo predisponendo la realizzazione di oggetti e prototipi mediante la Stampa 3D”.

Motivazione della candidatura:

”In virtù di lungimiranza e ricerche del suo “Gruppo di Lavoro e Ricognizione delle Buone Prassi”, la Multiform2004 da un decennio di attività, propone sempre tecnologie di ultima concezione mediante i 5 professionisti interni decisi a trasferire al Sociale il Know-How consolidato nei decenni di attività professionali, assimilando italiani di valore in grado di condividere anche i risultati nella Cooperazione Globale ottenuta con l’entrata a far parte nella più grande organizzazione Mondiale tra cui CISCO che ha consentito di realizzare 2 reti informatiche sociali e la Microsoft ottenendo da essa Tecnologie e Supporto. Convinti che le tecnologie possono fare cose favolose per il sociale, oltre alla distribuzione a scopo sociale dei programmi, stiamo sperimentando il sistema operativo Windows 10, riscontrando una fantastica personalizzazione con i suoi comandi Tatt ili Vocali e Gestuali per quasi tutte le patologie considerate.
Inoltre stiamo sperimentando le tecnologie Digital Health, Wearable e il Tracciamento oculare a basso costo”.

LogoFunkyPrize3_180x180

Leggi altri articoli
  • TRADUTTORE

      Translate from:

      Translate to:

  • Gli ultimi tweet di FunkyPrize:

  • Gli ultimi tweet di FunkyPrize:

I media partner

Con la collaborazione di