• RSS
  • 1- Facebook
  • 2- Twitter
  • 5- You Tube
  • 6- Pinterest

Il regolamento

Bando del concorso FunkyPrize
Edizione 2016: Usare e osare il digitale

Premessa

Marco Zamperini (a.k.a. Funky Professor) è stato una guida alla rete molto importante per il nostro Paese, ed ha esercitato questo ruolo su più terreni e in contesti diversi: spiegando la rete ai giovani, e trasmettendo loro il suo entusiasmo per le possibilità della tecnologia, sperimentando  con costanza e tempestività  le nuove applicazioni per individuare quelle più utili e innovative,  ”vivendo” la rete in prima persona e diventandone, nel nostro Paese, il testimonial più accreditato e amato. Marco sapeva convincere gli imprenditori che Internet era una possibilità che andava sviluppata, e suggerire alle aziende nuovi modi di usarla con vantaggio. Ne scriveva sui media, ma soprattutto ne parlava, in centinaia di eventi dove era uno degli speaker più richiesti e apprezzati per la sua simpatia, intelligenza e carica umana. Incoraggiava chi aveva nuove idee e le metteva in pratica in nuove startup, e spesso ne condivideva gli entusiasmi. Marco, insomma, considerava la rete un nuovo spazio di azione e comunicazione per le persone: non la giudicava, ma suggeriva di vivere, consapevolmente e criticamente, quello che essa offre.

Questo premio intende contribuire a colmare il vuoto creato dalla sua prematura scomparsa, incentivando coloro che intendono portarne avanti la missione, per un utilizzo di Internet più maturo, consapevole e diffuso nel nostro Paese, e per lo sviluppo delle potenzialità della rete come strumento di miglioramento della qualità della vita e di creazione di nuove forme di partecipazione alla vita sociale ed economica del Paese. Tutto ciò, nel rispetto delle poche e semplici linee guida che costituiscono il “Manifesto” del FunkyPrize.

Il “Manifesto” del FunkyPrize

  1. Il digitale deve migliorare la vita delle persone
  2. Il digitale è connessione, scambio e cooperazione
  3. Scambio e cooperazione generano innovazione
  4. Innovazione è uso creativo di ciò che esiste già
  5. Il digitale è qui e ora

Oggetto e finalità del Concorso FunkyPrize

Il Concorso FunkyPrize intende individuare, segnalare e premiare coloro che, con la loro attività, usano e osano il digitale in sintonia con il Manifesto del Concorso e ispirandosi ai valori di positività, umanità e semplicità che hanno indirizzato le attività e gli insegnamenti di Marco Zamperini.

I seguenti elementi saranno considerati particolarmente importanti nella valutazione delle candidature:

  • la stretta relazione delle attività con le tematiche della rete e del suo sviluppo maturo e consapevole nel nostro Paese,
  • l’ampiezza e la continuità del loro impatto – anche potenziale – sul pubblico cui sono rivolte,
  • gli aspetti innovativi e lo spirito “funky”.

Saranno prese in considerazione tutte quelle esperienze che hanno “osato” migliorare la vita delle persone in ambiti di interesse collettivo. A puro titolo di esempio, senza che ciò limiti altre possibilità, rientrano fra tali ambiti: la salute, l’istruzione, l’inclusione e la partecipazione sociale, i diritti e i doveri della cittadinanza digitale.

Requisiti per la partecipazione al Concorso FunkyPrize

Il Concorso è riservato a Persone fisiche, Società o Enti residenti in Italia, o comunque operanti stabilmente in Italia, e muniti di codice fiscale, con l’esclusione delle amministrazioni pubbliche.

Non possono partecipare al concorso

  • i membri del Comitato Premio Marco Zamperini
  • i promotori
  • i sostenitori del premio e i loro dipendenti
  • i membri della Giuria

Occorre che i partecipanti diano prova che, con la loro attività, usano e osano il digitale in sintonia con il Manifesto del Concorso e ispirandosi ai valori di positività, umanità e semplicità che hanno indirizzato le attività e gli insegnamenti di Marco Zamperini.

La partecipazione al Concorso è libera e gratuita ma è richiesta la disponibilità a dare evidenza del premio sulla propria pagina internet e social, apponendo un link alla pagina http://funkyprize.org/ e pubblicando il banner del Funky Prize che può essere scaricato da qui.

Il premio del Concorso FunkyPrize

E’ previsto un premio di Euro 15.000 (quindicimila), che verrà assegnato da una Giuria, che avrà facoltà di ripartire il premio fra più vincitori ex equo o, in mancanza di candidature ritenute adeguate, di non assegnare alcun premio. In questo caso, il monte premi verrà utilizzato nella successiva edizione del Concorso.

La Giuria valuterà le candidature presentate sulla base della loro coerenza con i requisiti espressi prima in “Oggetto e finalità del concorso” e identificherà al massimo 20 finalisti, il cui nominativo verrà pubblicato sul sito funkyprize.org a partire dal 13/10/2016.

I finalisti saranno quindi invitati a partecipare ad un evento nel corso della quale sarà annunciato il nominativo del vincitore selezionato dalla Giuria, a cui spetterà il premio.

Il premio verrà corrisposto nella misura sopra indicata, in quanto lo stesso non è soggetto a ritenuta, come chiarito nella Risoluzione Ministeriale 8/1251 del 28/10/1976. Resterà pertanto a carico del percettore del premio l’obbligo di comprendere la somma percepita nella propria dichiarazione annuale, ai fini della determinazione del proprio reddito.

Il premio speciale di Rete del Dono

Oltre al premio di cui sopra, è bandito un premio aggiuntivo, su iniziativa di Rete del Dono, riservato alle organizzazioni non-profit che hanno condotto una raccolta fondi di successo attraverso la piattaforma di crowdfunding www.retedeldono.it a favore di un progetto per la realizzazione di una soluzione tecnologica finalizzata alla loro attività istituzionale e coerente con il Manifesto del FunkyPrize.

Il premio previsto è di Euro 3.000 e viene assegnato dalla medesima Giuria del Concorso FunkyPrize a quella organizzazione non-profit che abbia proposto il progetto più meritevole e che, inoltre, abbia raccolto, attraverso la piattaforma di Rete del Dono, almeno 5.000 Euro di donazioni per il medesimo progetto nel periodo di apertura del Concorso, indicato nel paragrafo “Scadenze” (6 giugno – 15 settembre 2016). Inoltre, Rete del Dono non applicherà alla campagna di crowdfunding del progetto vincitore la propria fee (che normalmente ammonta al 5% dell’importo raccolto tramite la piattaforma).

La Giuria valuterà le candidature presentate sulla base della loro coerenza con i requisiti espressi e identificherà al massimo 5 finalisti, il cui nominativo verrà pubblicato sui siti funkyprize.org e www.retedeldono.it a partire dal 13/10/2016.

Tali finalisti saranno quindi invitati a partecipare ad un evento nel corso della quale sarà annunciato il nominativo del vincitore del premio speciale selezionato dalla Giuria.

Anche questo premio verrà corrisposto nella misura sopra indicata, in quanto lo stesso non è soggetto a ritenuta, come chiarito nella Risoluzione Ministeriale 8/1251 del 28/10/1976. Resterà pertanto a carico del percettore del premio l’obbligo, se necessario, di comprendere la somma percepita nella propria dichiarazione annuale, ai fini della determinazione del proprio reddito.

Modalità di partecipazione 

Per partecipare al Concorso FunkyPrize o a quello per il premio aggiuntivo di Rete del Dono è necessario presentare la propria candidatura esclusivamente online attraverso il sito funkyprize.org seguendo le istruzioni ivi indicate. In particolare, si dovrà:

  • stampare e firmare il modulo di accettazione delle condizioni del concorso, scaricabile dal sito;
  • compilare in ogni sua parte l’apposito formulario sul sito, inserendo ogni informazione ritenuta utile;
  • inoltrare quanto sopra esclusivamente attraverso il sito, allegando la scansione del modulo di accettazione sopra menzionato e di un documento di identità in corso di validità.

Non verranno accettate domande di partecipazione che non siano inoltrate attraverso il sito secondo le modalità sopra indicate.

L’effettiva iscrizione deve ritenersi perfezionata alla ricezione di una mail di conferma.

Eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere inoltrate esclusivamente per posta elettronica, utilizzando l’apposito modulo sul sito del concorso.

Scadenze

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata, con i suoi allegati, a partire 6 giugno 2016 entro e non oltre le ore 24 del  15 settembre 2016 (ora italiana). Farà fede la data di invio della candidatura, che verrà anche riportata sulla mail di conferma dell’accettazione.

La Giuria

La Giuria sarà costituita da 5 membri, nominati dal Consiglio Direttivo del Comitato Premio Marco Zamperini, entro il termine di scadenza delle candidature.

La partecipazione alla Giuria è gratuita e volontaria, e non è remunerata.

Le decisioni della Giuria sono inappellabili.

Aggiudicazione del premio e cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione verrà ospitata all’interno di un evento che sarà tenuto in Italia entro la fine del 2016, in data che verrà comunicata per tempo sul sito del Concorso. I partecipanti dichiarano la loro disponibilità di massima a partecipare all’evento di premiazione qualora fossero indicati quali finalisti.

Proprietà e utilizzo del materiale informativo presentato

Qualunque materiale presentato per le finalità del concorso resterà di proprietà del Comitato, al quale è riconosciuto il diritto, da parte dei concorrenti, dell’utilizzo dello stesso per gli scopi propri dell’iniziativa. Le proposte ricevute potranno essere pubblicate sul sito funkyprize.org dopo la data di scadenza dei termini di presentazione, a puro titolo di informativa e trasparenza. Indipendentemente dalla loro pubblicazione o meno sul sito, tutte le proposte ricevute e approvate verranno valutate dalla Giuria e prese in considerazione per l’assegnazione dei premi.

Tutti i diritti relativi al materiale presentato restano in capo ai partecipanti.

Il materiale informativo inviato per la partecipazione al concorso potrà essere reso pubblico, in toto o in parte, sia durante sia dopo la conclusione del concorso, a giudizio esclusivo del Comitato, esclusivamente in relazione al presente concorso, e senza fini di lucro.  Tale facoltà è concessa a titolo gratuito e senza che sia necessario alcuna ulteriore autorizzazione scritta.

Accettazione del regolamento e trattamento dei dati personali

La partecipazione sia al Concorso FunkyPrize che a quello per il premio aggiuntivo di Rete del Dono implica per i candidati l’accettazione globale del presente regolamento e il rilascio da parte degli stessi del proprio consenso al trattamento dei dati personali ai fini del concorso, nonché alla divulgazione del loro nominativo quali partecipanti al concorso.

I dati rilasciati dai partecipanti verranno utilizzati esclusivamente ai fini del concorso, e verranno trattati nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs.n.196 del 30 giugno 2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e della normativa vigente in tema di privacy.

Sito web del premio

Ogni comunicazione relativa al concorso viene pubblicata sul sito web funkyprize.org. La conferma di ricezione delle proposte di partecipazione viene inviata ai singoli partecipanti esclusivamente per email.

Altre condizioni

Le candidature che risultassero incomplete o non conformi a quanto specificato nel presente regolamento non saranno ammesse al concorso. In particolare, la mancata fornitura della documentazione richiesta nella domanda di partecipazione o della firma di accettazione  delle condizioni del concorso comportano l’esclusione dallo stesso.

I partecipanti al concorso garantiscono che  il materiale presentato o le attività in esso descritte non violano diritti di proprietà o altra legge applicabile.

Per tutto quanto non contemplato dal presente regolamento è competente a deliberare il Consiglio Direttivo del Comitato Premio Marco Zamperini. Eventuali ulteriori informazioni potranno essere richieste per email alla segreteria del Comitato, attraverso la pagina web funkyprize.org/contatti.

Scarica il PDF del Bando del concorso 2016

Comments are closed.

  • TRADUTTORE

      Translate from:

      Translate to:

  • Gli ultimi tweet di FunkyPrize:

  • Gli ultimi tweet di FunkyPrize:

I media partner

Con la collaborazione di